Allevare i pappagalli in gruppo

Dettagli

ALLEVARE I CENERINI IN GRUPPO




ARTICOLO:
La maggioranza dei pappagalli Cenerini sono allevati a mano e il loro imprinting verso l'essere umano è esagerato.

Rispetto ai pappagalli Cenerini allevati dai loro genitori ed ai pappagalli prelevati (catturati) nel loro ambiente naturale, quest'animali sono piuttosto aggressivi, presentano spesso problemi di comportamento sociale e il loro piumaggio è rovinato, malmesso. Tali sono i risultati di uno studio realizzato su 105 pappagalli Cenerini alla facoltà Veterinaria Svizzera dell'università di Berna, Dipartimento detenzione e protezione degli animali.

Lo studio ha permesso di comparare il comportamento dei pappagalli Cenerini allevati a mano con quello dei pappagalli allevati dai loro genitori e quello dei pappagalli catturati in natura.



Tutti i pappagalli sottoposti a ricerca hanno un’età media di tre anni. La loro origine era conosciuta dai loro proprietari o è stata accertata. I ricercatori hanno reso visita a tutti i proprietari e li hanno interrogati sul(i) loro pappagallo(i). Le allevatrici ed allevatori hanno in particolare dovuto indicare quale metodo d'allevamento a mano raccomandano ed utilizzano. I pappagalli Cenerini sono animali in società molto apprezzati, in particolare a causa del loro grande talento d'imitazione. Ahimè, ancora oggi, la maggioranza dei pappagalli Cenerini sono detenuti soli, nonostante la loro necessità intensa di contatti sociali. Normalmente, si distinguono i pappagalli catturati nel loro ambiente naturale (le importazioni esistono ancora nonostante un allevamento in cattività sufficiente), la cova naturale ed i pappagalli elevati a mano. Quest’ultimi sono dei volatili, nutriti esclusivamente (uovo messo in incubatrice artificiale) o parzialmente dell’uomo. Le cove naturali sono dei volatili che sono allevati dai loro genitori fino quando sono completamente svezzati e indipendenti.

I pappagalli allevati a mano sono spesso aggressivi
Nel corso dello studio, l'allevamento a mano è risultato estremamente problematico. I pappagalli allevati a mano sono generalmente più aggressivi di quelli nati e cresciuti in modo naturale dai genitori e gli uccelli catturati allo stato selvaggio, ed attaccano più spesso in volo. Manca loro il timore istintivo verso l’uomo. Inoltre, gli animali allevati a mano sono comunemente più selettivi rispetto agli esseri umani. Molto spesso, si lasciano toccare soltanto da alcune persone. Questo comportamento viene principalmente dalla cattiva imprinting sessuale di questi pappagalli, che si traduce con una relazione inesperta verso una persona determinata, considerata come un partner di sostituzione. Esistono tuttavia importanti differenze tra un allevamento a mano all'altro. I pappagalli Cenerini che sono tolti ai loro genitori mentre hanno meno di cinque settimane, presentano movimenti più stereotipati che i loro congeneri che restano più a lungo nel nido.
Osservazioni simili sono già state fatte su altre specie animali. Lo studio ha anche mostrato che del disporre l'animale solo o in una piccola gabbia che offre poche possibilità di movimento e occupazione conduce a movimenti stereotipati.

L'alimentazione con sonda è stressante per gli uccelli
In caso d'allevamento a mano, il metodo d'alimentazione è decisivo. L'utilizzo di una sonda è particolarmente sconsigliato. Gli animali nutriti in questo modo hanno infatti tendenza ad essere particolarmente aggressivi. Risultano meno in buona salute e gridano più spesso degli uccelli nutriti con cucchiaio, siringa o pipetta. L'alimentazione con sonda, segna particolarmente i pappagalli quando non è eseguita correttamente. D'altra parte, non è assolutamente naturale lo svezzamento con tali metodi, poiché i piccoli volatili non possono inghiottire la poltiglia, cosa che può avere conseguenze negative sul periodo di svezzamento. È per questo che si consiglia alle allevatrici ed agli allevatori di utilizzare la sonda soltanto in casi eccezionali, ad esempio a fini terapeutici. In caso d'allevamento a mano, è inoltre molto importante che i pappagalli abbiano maggiori contatti possibili con i loro simili. Circa due terzi degli uccelli allevati soli hanno difficoltà ad avere un comportamento sessuale normale in relazione ai loro congeneri. Gli uccelli che sono stati allevati con tutta la nidiata, meno di un terzo rientrano in questo caso. Un contatto quotidiano molto stretto con il proprietario impedisce ugualmente all’animale di adottare un comportamento sessuale naturale.
Tutti i pappagalli sottoposti a studio che mantenevano male il loro piumaggio sono stati allevati a mano. La cura del piumaggio è un comportamento che l'animale apprende in parte osservando gli animali adulti. Questo potrebbe essere causato dalla mancanza di contatto con gli altri pappagalli durante l'allevamento ed il periodo di svezzamento. Gli animali che curano troppo il loro piumaggio hanno generalmente tendenza all’autodeplumazione (pica). È il caso dei pappagalli che "mangiano" letteralmente le loro piume. L’autodeplumazione o pica appare in pappagalli allevati a mano, spesso a seguito di frustrazioni sociali o sessuali.

Gli uccelli catturati nel loro ambiente naturale hanno tendenza a strapparsi le piume.
I pappagalli Cenerini allevati a mano adottano spesso questo comportamento quando sono frustrati socialmente.

Gli uccelli catturati allo stato selvaggio sono spesso inclini all’autodeplumazione
I pappagalli catturati allo stato selvaggio hanno ancora più tendenza alla pica che gli uccelli allevati alla mano. Le cause di tale comportamento sono soltanto parzialmente conosciute. È certo che lo sforzo immenso subito dagli animali in occasione della cattura e dell'importazione favorisce l’autodeplumazione. I pappagalli Cenerini importati sono spesso in cattiva salute. Ciò tiene conto in parte alle proprietà immunodepressive della profilassi antibiotica svolta loro durante la quarantena, ma anche allo sforzo dell'importazione. In compenso, i pappagalli nati per cove naturali, erano completamente in buona salute, almeno durante la visita degli allevamenti. Interazioni sociali precoci sono decisive perché i pappagalli Cenerini possano sviluppare un comportamento normale. Oltre alla socializzazione durante l'allevamento a mano, il contatto con altri pappagalli durante la fase dello svezzamento è fondamentale. Per tale motivo occorre prestare un'attenzione particolare all'origine degli animali ed al metodo d'allevamento. Gli animali con problemi restano spesso difficili da gestire e accudire durante tutta la loro vita, nonostante gli sforzi fatti.
I pappagalli nati e cresciuti in modo naturale presentano meno complicazioni nel comportamento e possono spesso essere molto flessibili. Invece, gli animali allevati a mano hanno generalmente tendenza ad avere comportamenti problematici.
Tuttavia, se le allevatrici e gli allevatori rispettano alcune norme in materia d'allevamento a mano, è possibile limitare le conseguenze negative: i pappagalli dovrebbero ad esempio essere nutriti soltanto al cucchiaio o alla siringa, i pulcini dovrebbero potere restare almeno cinque settimane con i loro genitori ed il contatto con gli umani dovrebbe essere più limitato.

Per amore dei pappagalli?

*Possibilmente sempre allevare i pappagalli con metodo naturale
*Non allevare e/o detenere gli uccelli soli
*Norme minime da rispettare in caso d'allevamento a mano: alimentare gli uccelli soltanto con cucchiaio o siringa, lasciare i pulcini almeno cinque settimane con i loro genitori, limitare i contatti umani
*Non detenere animali catturati allo stato selvaggio


Tutti i diritti sono risevati. Nessuna parte di questa documentazione può essere riprodotta, memorizzata o trasmessa in alcuna forma e con alcun mezzo, elettronico, in fotocopia, in disco o altro modo, senza autorizzazione scritta degli autori o senza citare la fonte.


Articolo 2004, redatto da :
Rachel Schmid,
Andreas Steiger,
Marcus Doherr,
Dipartimento della detenzione e protezione degli animali
Facoltà Veterinaria Svizzera, Berna



Articolo tratto e tradotto con la gentile concessione di:
www.bvet.ch
Magazine de l'OVF 06/04
Mara B.

www.pappagalli.ch
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Andreas Steiger,
Marcus Doherr,
Dipartimento della detenzione e protezione degli animali
Facoltà Veterinaria Svizzera, Berna

copyright©2004, www.bvet.ch
Magazine de l'OVF 06/04
WWW.PAPPAGALLI.CH - Baserga Mara
   
© Tutte le informazioni contenute in questo sito sono a titolo indicativo e derivano dall'esperienza personale. Pappagalli.ch non è collegato ai siti e alle inserzioni recensite e non è responsabile del loro contenuto. Sito creato il 27.07.2000 WWW.PAPPAGALLI.CH- E' vietata la riproduzione, anche parziale, di queste pagine. La maggior parte delle foto utilizzate per le schede deriva dalla rete. Se avessimo erroneamente usato una foto protetta da copyright, ci scusiamo e la stessa verrà immediatamente rimossa su richiesta del proprietario.