Ara

Ara aliverdi

Dettagli

Ara CHLOROPTERUS

 

ARA chloroptera

Ara aliverdi

 


 

1. Ara chloropterus chloropterus


Grandezza : 90 cm


Età : può raggiungere i 70 anni.

 

Peso: 1100-1350 gr.

 

Colorazione : corpo e coda rosso, ali con piume blu e verdi, redini e guance di pelle bianca punteggiata di rosso, mascella carnicina e mandibola nera, zampe scure, iride nera bordata di chiaro.


Appendice/CITES : 2


Dimorfismo sessuale : inesistente, mentre i giovani immaturi possono avere segni gialli sulle copritrici superiori delle ali. L'iride è bruna e la colorazione generale più pallida.


Diffusione : ha una diffusione che va da Panama e, rimanendo a est delle Ande, alla Colombia dell'Ecuador e al nord del Perù. E' presente anche in Venezuela, Guyana, Brasile, Bolivia nord-orientale, Paraguay e nord Argentina.


Carattere : abbastanza chiassoso ha la voce potente benché non così roca come altri generi Ara. E' un pappagallo che necessita di molto spazio per muoversi e quindi la gabbia non è idonea. Abbastanza estroversa la si può associare ad altri generi Ara come ararauna o macao. La soluzione ideale sarebbe una voliera o una gabbia molto grande. Ha buone capacità di apprendimento alla parola. Può essere rumoroso, ma non così vivace come altre grandi specie di Ara. Fornire la gabbia con grossi rami spessi. Adora bagnarsi d'estate o essere spruzzato.


Alimentazione : in natura si ciba volentieri dei frutti di Caryocar e Acrocomia come dei semi di Copaifera langsdorfii e Hymenaea courbaril.

In cattività adora frutta e verdura (pera, mela, prugne, banana, cetriolo, mais, carota, bacche...), piccole quantità di noci, arachidi e noci brasile. Miscela di semi misti (girasole, canapa, frumento, avena, miglio...), semi germogliati. Supplementi di vitamine.


Allevamento : L'Ara Aliverdi selezione maggiormente il tipo di sistemazione e nido. L'allevamento inizia in aprile; diventa maggiormente aggressivo verso il custode. Uova deposte da 1-3. Spesso non tutte le uova sono fertili. Incubazione da 33-35 giorni; periodo di svezzamento circa 12 settimane. Il nido deve essere controllato quando la coppia è all'esterno, altrimenti le uova possono essere danneggiate o i piccoli uccisi.


Stato attuale :è abbastanza minacciata in natura, ma in cattività viene allevata con successo.


Facilità di reperimento in commercio : abbastanza facile.

 


   
© Tutte le informazioni contenute in questo sito sono a titolo indicativo e derivano dall'esperienza personale. Pappagalli.ch non è collegato ai siti e alle inserzioni recensite e non è responsabile del loro contenuto. Sito creato il 27.07.2000 WWW.PAPPAGALLI.CH- E' vietata la riproduzione, anche parziale, di queste pagine. La maggior parte delle foto utilizzate per le schede deriva dalla rete. Se avessimo erroneamente usato una foto protetta da copyright, ci scusiamo e la stessa verrà immediatamente rimossa su richiesta del proprietario.